Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

La colazione sana

indubbiamente il pasto principale della giornata
La mia Ari, sei anni e 120 centimetri di energia pura, adora i pomodorini. Si, proprio così, li mangerebbe a qualsiasi ora, anche a colazione. Anzi, li mangia anche a colazione....Penserete che sia inconsueto per un bambino, ma ho deciso che, in fin dei conti, non é sbagliato. Pensiamo a quanto si parli di educazione alimentare, obesitá infantile e cibo spazzatura. Pomodoro, vegetali e frutta in genere, sono quanto di piú sano e nutriente esista e se sono proprio loro a scegliere, perché convincerli che cornetto e caffé siano meglio? Forse perché siamo sempre di corsa e non riusciamo ad organizzarci meglio. E, a parte questo, siamo proprio noi genitori a dover generare le abitudini alimentari che i nostri figli, a loro volta, trasmetteranno alle future generazioni. L'origine del vocabolo colazione sembra avere origini e significati diversi: sostanzialmente sembra che derivi dal latino "collationem", ovvero "cena fatta da piú persone, in cui ognuno conferiva la propria parte". La traduzione della parola colazione in inglese, "breakfast", significa letteralmente interruzione del digiuno, mentre in tedesco "Frühstück", significa pezzo consumato presto. Nonostante questa diversitá di interpretazioni, tutti concordiamo nell'affermare che la colazione sia, indubbiamente, il pasto principale della giornata. Dopo diverse ore di diguno, l'organismo necessita del "carburante" sufficiente per rimettere in moto il metabolismo. I nutrizionisti ribadiscono che l'apporto calorico della colazione dovrebbe corrispondere almeno al 15-20% dell'apporto giornaliero complessivo. L'abitudine di una regolare colazione consente di prevenire disturbi cardiovascolari e alterazioni della glicemia, nonché disfunzioni croniche che favoriscono l'obesità.

Ho avuto la fortuna di nascere e crescere in una regione baciata dal sole, nonostante siano in pochi a crederlo: pensate che in Alto Adige si possono vantare ben 300 giorni di sole all'anno! Grazie alle condizioni climatiche favorevoli, oltre che alla sapienza contadina, questa terra ci regala frutti dalle caratteristiche uniche. La mela, regina incontrastata delle nostre tavole, contribuisce non poco a far risplendere la nostra reputazione gastronomica a livello mondiale. L'Alto Adige vanta la piuˋ vasta area frutticola destinata alla coltivazione di mele di tutta Europa e un prodotto che merita l'eccellenza. Attraverso la produzione integrata é possibile intervenire in modo naturale contro le infestazioni, utilizzando metodi biocompatibili, che assicurano la salvaguardia dell'ambiente e la salute del consumatore. E dato che proprio nella mela si racchiude una fonte inesauribile di nutrienti, come per il pomodoro, non ostacoliamone il consumo "a qualsiasi ora", prima mattina compresa. Conoscendo l'azienda Pur Suedtirol, realtá commerciale locale, che promuove la distribuzione e la tutela dei prodotti altoatesini, ho avuto la possibilitá di provare le mele essiccate che ho utilizzato per la mia ricetta di oggi. Da un processo di essiccazione naturale, mediante aria calda e dalla totale mancanza di utilizzo di zuccheri e conservanti sul prodotto finito, nasce Frutty, semplici fettine di mele essiccate, delizioso snack da gustare in ogni momento della giornata.


Ingredienti (per circa 8 muffins):

100 grammi di farina 00 bio
13 fettine di mele essiccate (io Frutty - Neufeldhof Bolzano)
50 grammi di farina di mandorle bio
50 grammi di amido di frumento bio
60 grammi di crema di mandorle bio (spalmabile venduto nei negozi bio, sostituibile con olio di mais)
40 ml di olio di mais (100 ml se non utilizzate la crema di mandorle)
2 uova
un pizzico di cannella
60 grammi di zucchero di canna chiaro bio (90 grammi se non utilizzate la crema di mandorle)
scorza grattugiata di un'arancia non trattata
mezza bustina di lievito per dolci bio
40 ml circa di latte di riso bio (quantitá variabile, in base alla consistenza dell'impasto)
succo di limone

Vedi di più: http://www.wlamamma.com/
 
 

Comprare questo prodotto nel nostro shop online.

 
 
   
 
 
 
 Vai alla lista 




Ordini che riceviamo entro 13.12.2016 vengono consegnati prima del 24
Spedizione gratuita
*per ordini sopra i 75 €
 
Shop partner
per i clienti svizzeri
   

Da lunedì a venerdì
ore 8:00 - 17:00
 
Mercato dei sapori Merano (info & posizione)
Corso della Libertà, 35
39012 Merano
Tel.: +39 0473 012 140
Fax: +39 0473 491 375
 
Orari d'apertura:
Lu-ve: ore 9.00 – 19.30
Sa: ore 9.00 – 18.00
Mercato dei sapori Brunico (info & posizione)
Via Duca Sigismondo, 4/a
39031 Brunico
Tel.: +39 0474 050 500
Fax: +39 0474 050 502
 
Orari d'apertura:
Lu-ve: ore 7.30 - 19.15
Sa: ore 7.30 -17.00
Mercato dei sapori Bolzano (info & posizione)
Via Perathoner 9
39100 Bolzano
T +39 0471 095 651
F +39 0471 095 652
 
Orari d'apertura:
Lu-ve: ore 7.30 – 19.30
Sa: ore 9.30 – 18.00
 
Qualità dall'Alto Adige -
Origine altoatesina e qualità controllata
Qualità Alto Adige Gallo Rosso Speck Alto Adige Mela Alto Adige Vini Alto Adige Tis innovation park
 
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing