ATTENZIONE: soltanto per ordini con pagamento effettuato realizzati entro 13.12 potrà essere garantita la consegna prima di natale.

Voglia d´estate

Hoila, Adam e S’Pom riprendono il testimone dove l’Alto Adige l’aveva lasciato: un tempo lo spumante di mela era già assurto a tradizione in provincia. Giovani imprenditori lungimiranti donano ora nuova vita a questa tradizione. Il sidro Hoila ne è un chiaro esempio. In Alto Adige diciamo “Hoila” per salutarci in modo agile e informale quando ci si incontra. Perché chiamare così un sidro, allora? Per il semplice motivo che già dal nome si voleva dare espressione alla matrice sudtirolese e alla leggerezza. Hoila viene ricavato da succo di mela fermentato e prodotto senza l’ausilio di conservanti o esaltatori di sapidità. L’anidride carbonica si forma in modo del tutto naturale tramite fermentazione controllata e senza additivi di sintesi. Le mele sono al 100% di provenienza altoatesina. Hoila è stato sviluppato e migliorato negli anni assieme alla rinomata università scozzese Heriot Watt, ed in collaborazione con i coltivatori di mele altoatesini. La produzione si svolge esclusivamente in Alto Adige. Gli inventori Philipp e Stefan Zingerle e Maximilian Alber amano descrivere il sidro Hoila “fresco e amabile, con una tipica nota leggermente acidula e riflessi dorati, per un contenuto alcolico del 5,5%”.

Un’altra strada quella percorsa da Adam, che oltre a bibita rinfrescante, intende essere anche un’iniezione di energia, ovviamente anche in questo caso “made in Südtirol”. Adam è un succo di mele arricchito con caffeina e anidride carbonica, che può essere apprezzato puro o come base per cocktail. E anche in questo caso: è un power drink senza zuccheri aggiunti, senza esaltatori di sapidità e senza additivi di sintesi. Per conferirgli il tipico sapore sono stati impiegati estratti naturali di mate, liquirizia, limone e arancia, che conferiscono ad Adam uno spettro aromatico tutto particolare. E per il nome? Per i suoi giovani produttori niente di più facile che chiamarlo Adam. Un nome sintetico, pregnante, comprensibile in qualsiasi lingua.

Terzo nella linea del sidro è il vero e proprio pioniere fra i tre: S’Pom, il sidro di mele del maso Obsthof Troidner sul Renon. Thomas Kohl e gli artefici di Pur Südtirol hanno deciso qualche anno or sono di riportare in vita la tradizione sudtirolese del sidro di mele. S’Pom si trova nella versione classica e ora anche demi sec. In entrambe le versioni le mele utilizzate sono della varietà Jonagold e Golden Delicious. A cambiare è soltanto il metodo di produzione, poiché nella versione demi sec, a fermentazione avvenuta, viene aggiunto del succo di mela fresco. Questo per garantire un sapore pieno e rotondo, con una piacevole nota dolce residua. Ed un altro effetto collaterale positivo: se S’Pom nella versione originale presenta un contenuto alcolico del 6%, ora nella versione demi sec scende a solo il 3,5%.