Canederli dolci con cuore morbido di Albicocca

"Di questi gnocchi dolci esistono diverse versioni, la più classica è fatta con l'impasto di patate o di ricotta ma io ho optato per un variante a base di pane raffermo, che mi ricorda tanto i Knödel del giovedì della mia nonna, la mia prima insegnante di cucina.

Una ricetta antispreco e furba, per trasformare in un dolce goloso tutti i pezzetti di pane secco che capita di avanzare e pochi altri ingredienti che abbiamo in dispensa.

Un dolce semplice da fare in poco tempo che piace davvero a grandi e piccini." - Monica Bergomi

 

Per 4 porzioni

Ingredienti:

350 g pane raffermo 

80 g farina

2 dl latte o acqua

80 g zucchero di canna

40 g burro 

150 g composta di Albicocca di Alpe Pragas

150 g fiocchi di avena BIO 

500 g albicocche fresche o sciroppate

 

Preparazione

      1. Affettate il pane raffermo e tagliatelo a piccoli pezzi eliminando la crosta. Trasferitli in una ciotola capiente e bagnateli con il latte, o l’acqua, leggermente tiepido e lasciate riposare il composto per almeno 30 minuti.
      2. Strizzare e sbriciolare. Unite la farina e 40 g di zucchero ed amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo e sodo.
      3. Con un cucchiaio, prendete una quantità grande come una grossa noce e schiacciatela sul palmo della mano. Ponete al centro un cucchiaino di composta di albicocca di Alpe Pragas e chiudete come se fosse un sacchetto formando uno gnocco tondo a forma di polpetta.
      4. Portate ad ebollizione abbondante acqua leggermente salata in una casseruola. Cuocete gli gnocchi dolci nell’acqua bollente fino a farli salire a galla. 
      5. Contemporaneamente in una padella, meglio se antiaderente, fondete a fiamma bassa il burro, uniteci i fiocchi d’avena e lo zucchero rimanente. Insaporite il tutto mescolando con un cucchiaio di legno in modo da ottenere un composto asciutto e omogeneo.
      6. Quando i canederli dolci di albicocche saranno pronti, scolate delicatamente, con un mestolo forato, e trasferiteli nella padella con i fiocchi d’avena. Rosolate il tutto mescolando delicatamente in modo che i canederli si ricoprano di fiocchi d’avena.
      7. Per la presentazione distribuite alcune gocce di composta di albicocche sul piatto, sistemate alcune albicocche, precedentemente tagliate a spicchi, posizionate gli gnocchi sul piatto e terminate la preparazione con alcune foglie di menta fresca.
      8. Servite gli gnocchi dolci di albicocche caldi o tiepidi per assaporare al meglio questo delizioso scrigno con una crosticina croccante e un cuore di composta di albicocche che si scioglie in bocca.

 

Foto e ricetta - Monica Bergomi "La luna sul cucchiaio" 

 

 

 

Prodotti connessi