La storia del legno magico: il cirmolo

Indice

Cirmolo: il re delle Alpi

Cirmolo: proprietà e utilizzi

Pinosilvina: l’olio essenziale del cirmolo

Cirmolo: proprietà benefiche per la salute

Basi scientifiche

Cirmolo: benefico oppure no?

Fonti

 

Tra le vette dell’Alto Adige si intravede un soldatino che scruta curiosamente la valle. Lo riconosci? È il cirmolo, inimitabile nell’aspetto e nel profumo. Il re delle Alpi è noto per il suo aroma speziato e resinoso e per le sue proprietà benefiche per il corpo e la mente. Ma cosa si nasconde dietro i poteri magici del cirmolo?

 

Cirmolo: il re delle Alpi

Il cirmolo appartiene alla famiglia dei pini e il suo habitat sono le maestose montagne dell’area alpina e dei Carpazi. Chiamato anche pino cembro o cembro, è l’albero che cresce alle altitudini più elevate delle Alpi e, infatti, raggiunge anche i 2.600 m, conquistando così anche le zone incontaminate dove non arrivano gli altri alberi. È grazie alla sua straordinaria resistenza al freddo che riesce a raggiungere queste altezze da capogiro: il re delle Alpi può affrontare temperature fino a -30 °C senza subire alcun danno.  

Il cirmolo può raggiungere i 25 metri di altezza e superare i 1.000 anni di età. L'esemplare più antico dell'Alto Adige si trova nella Val Sarentino e ha alle sue spalle ben 1.100 anni. Oltre alla sua importanza per l’ecosistema alpino, il cirmolo è particolarmente apprezzato sia perché rappresenta l’habitat della ghiandaia dei pini sia perché protegge dall’erosione sia perché è ottimo come legname.

 

Cirmolo: proprietà e utilizzi

Il cirmolo è considerato uno dei legni di coniferi più leggeri in assoluto e, pertanto, risulta ideale per l’intaglio e la costruzione di mobili, ma anche per la lavorazione di rivestimenti per i tradizionali salotti montani, le note stube alpine, o le tegole dei tetti.

La peculiarità del pino cembro sono i numerosi rami caratterizzati da una spiccata venatura e il profumo resinoso e fresco che si conserva per decenni. Il cirmolo deve il suo inimitabile aroma agli oli essenziali del legno, che sono il segreto delle sue proprietà speciali.

 

Pinosilvina: l’olio essenziale del cirmolo

La pozione magica del cirmolo responsabile del suo profumo unico così come delle sue numerose proprietà benefiche si chiama pinosilvina. Questo olio essenziale si trova in diverse varietà di piante e funge da repellente naturale per i funghi. Il legno di cirmolo ne contiene la maggior parte, vale a dire 0,5%.

L’olio essenziale vanta un effetto fungicida e antibatterico e questo ne giustifica l’uso in cucina. I taglieri in cirmolo rimangono belli a lungo se curati in modo adeguato e raramente assorbono gli odori del cibo. Particolarmente apprezzati sono anche i portapane in legno di cirmolo. La pinosilvina contenuta nel legno protegge il pane dalle muffe, mantenendolo fresco più a lungo.

 

Cirmolo: proprietà benefiche per la salute

Si dice che il pino cembro migliori il sonno regolando la frequenza cardiaca e riducendola fino a 3.500 battiti al giorno; si dice che sia in grado di stabilizzare la circolazione, ridurre la sensibilità alle condizioni meteorologiche, purificare il sangue e molto altro ancora. Ma forse a volte tutte queste proprietà benefiche vanno prese con le pinze!

Fondamenti scientifici

La maggior parte dei supposti benefici del cirmolo per la salute sono da ricondurre a uno studio condotto dall'Istituto di Ricerca austriaco Joanneum Research nel 20011. Tuttavia, lo studio si è occupato esclusivamente dei possibili effetti dei letti in pino cembro sull'organismo, non dei potenziali effetti complessivi sulla salute di altri prodotti realizzati con il legno di cirmolo. Va aggiunto che questo studio non è mai stato pubblicato su una rivista scientifica e quindi non ha potuto essere sottoposto a un ulteriore esame specialistico. I risultati non costituiscono quindi una base scientifica per la conferma delle presunte proprietà benefiche del cirmolo.

Un altro studio sull'effetto dei letti in legno di cirmolo sulla qualità del sonno ha fatto seguito nel 20212. Tuttavia, anche questo studio non soddisfa i requisiti scientifici necessari per essere considerato valido in due punti importanti: 1. sono stati utilizzati gli stessi dati dello studio del 2003 e 2. lo studio è stato avviato e finanziato da un rivenditore di letti in legno di cembro del Tirolo. Questi fatti sono stati esaminati anche dalla Corte d’Appello del Tirolo a Innsbruck, a cui sono seguite le opportune misure legali.

Cirmolo: benefico oppure no?

Dunque, questo significa che il cirmolo e gli altri prodotti realizzati con questo legno non vantano benefici per la salute o sono addirittura dannosi? No, affatto. Le suddette informazioni servono solo a presentare in modo trasparente lo stato attuale della ricerca sul tema. Anche se non sussiste una base scientifica comprovata per poter affermare con assoluta certezza che i prodotti a base di cirmolo siano benefici sotto questo o quell’altro punto di vista, ciò non cambia la propria percezione relativa al cirmolo.

Molte persone, infatti, trovano l’aroma che emana il legno di cirmolo o dell’olio essenziale particolarmente gradevole, familiare e avvolgente e questa piacevole percezione può avere un effetto molto positivo sul benessere generale. Indipendentemente dal fatto che questo effetto possa essere misurato con precisione o che il legame tra il profumo del pino cembro e il miglioramento del benessere possa essere chiaramente comprovato, se ci si sente meglio a contatto con il pino cembro, non c'è nulla di male. Bene, dunque possiamo tirare un respiro di sollievo e goderci il profumo del cirmolo a pieni polmoni.

 

Fonti:

  1. Vincent Grote; Helmut Lackner; Franziska Muhry; Michael Trapp; Maximilian Moser: Evaluation der Auswirkungen eines Zirbenholzumfeldes auf Kreislauf, Schlaf, Befinden und vegetative Regulation, JOANNEUM RESEARCH Institut für Nichtinvasive Diagnostik, Weiz 2003
  2. IJERPH | Cardiorespiratory Interaction and Autonomic Sleep Quality Improve during Sleep in Beds Made from Pinus cembra (Stone Pine) Solid Wood