Casunziei alla barbabietola con mostarda di mele e formaggio di capra

"A metà strada tra gli Schlutzkrapfen e i tipici casoncelli all’ampezzana, questi Casunziei alla barbabietola nascondono una piccola sorpresa: un ripieno saporito, sapido e leggermente piccante, con formaggio di capra e un pizzico di mostarda di Alpe Pragas." - Anna Fracassi

 

Ingredienti (4 Persone o 40-48 ravioli)

Per la pasta

150 g di farina di segale
100 g di farina di frumento
1 uovo
100 ml liquido (liquido di cottura delle barbabietole + eventualmente acqua)
1 cucchiaio di olio d’oliva
sale e pepe qb

Per il ripieno

300 g di barbabietole lessate
1/2 spicchio d’aglio
una noce di burro
100 g di formaggio caprino a pasta dura
un mazzetto di erba cipollina
2 cucchiaini di Mostarda Mele e Cipolle Alpe Pragas
sale e pepe nero qb

Per servire

scaglie di formaggio caprino a pasta dura
una noce di burro
erba cipollina qb

 

Procedimento

  1. Mescolate le farine e disponetele a fontana sul piano di lavoro. Nel centro aggiungete l’uovo, il liquido, l’olio e il sale. Amalgamate il tutto usando una forchetta fino ad ottenere una massa compatta e omogenea anche nel colore.
  2. Coprite la massa e lasciatela riposare per ca. 30 minuti.
  3. Nel frattempo preparate il ripieno. Riducete le barbabietole lesse in purea utilizzando uno schiacciapatate. Aggiungeteci il formaggio grattugiato, la mostarda e l’aglio e l’erba cipollina tritati. Una volta ottenuto un composto omogeneo, passatelo in frigorifero.
  4. Stendete la pasta e ricavateci dei dischi di ca. 5-7 cm di diametro. Posizionate un cucchiaino di ripieno al centro di ogni disco e bagnatene i bordi. Ripiegate il disco di pasta per ottenere delle mezzelune e premete bene lungo i bordi per sigillare il ripieno.
  5. Lessate i Casunziei in acqua salata per ca. 3-4 minuti e ripassateli in una padella con del burro fuso. Serviteli con una grattata di pepe, delle scaglie di formaggio caprino stagionato e una spolverata di erba cipollina tritata.

 

Abbinamento consigliato:

Per gli amanti dei bianchi consigliamo uno Chardonnay bello croccante. Chi preferisce un abbinamento tutto in tinta, si versi un bicchiere di Lagrein corposo con tannino delicato e fino, per evitare di dare troppo risalto alla nota piccante della mostarda.

Consiglio del sommelier di Pur Südtirol: Un fresco e speziato Gewürztraminer della Bassa Atesina con un intenso aroma di rose e mango.

 

Foto e ricetta - Anna Fracassi "L'ennesimo Blog di cucina"